eco-chip® si basa sulla tecnologia di identificazione a RadioFrequenza (RFID). A ogni sacco o contenitore utilizzato per la raccolta differenziata è assegnato un codice a cui è abbinato un singolo utente: in questo modo i rifiuti consegnati al servizio di raccolta sono sotto controllo e possono essere gestiti in modo efficiente.

Come funziona in 8 mosse

1. Preparazione

I sacchi e i contenitori per la raccolta vengono dotati di tag RFID che assicurano la tracciabilità dei conferimenti.

2. Consegna

I sacchi e/o i contenitori dotati di tag RFID sono consegnati ai cittadini. Ad ogni utente è associato un codice identificativo, registrato anche sul server centrale.

3. Conferimento

Ogni utente differenzia e conferisce i propri rifiuti utilizzando i sacchi e/o i contenitori dotati di tag RFID.

4. Raccolta dati

Ogni conferimento è registrato tramite i tag RFID che sono letti dalle antenne posizionate sugli automezzi. Le antenne possono leggere da pochi centimetri a 10 metri e registrare contemporaneamente più conferimenti in modo automatico, senza l’intervento dell’operatore.

5. Registrazione dati

I dati dei conferimenti sono memorizzati nel computer di bordo senza possibilità di errore.

6. Invio dati

Al rientro in sede i dati contenuti nel computer di bordo sono inviati al server centrale tramite Wi-Fi.

7. Verifica

Il server associa i dati della fase di raccolta con i codici identificativi degli utenti e li verifica.

8. Tariffazione

I dati raccolti e verificati sono inviati agli uffici tributi e poi agli utenti per applicare un’equa tariffazione.